Salviamo Nemat Safavi. Partecipa nella campagna d'appoggio agli omosessuali iraniani condannati a morte.

Partecipa nella campagna per salvare la vita di Nemat Safavi e gli altri ragazzi iraniani: Mehdi Pouran, Hamid Taaghi, Ebrahim Hamidi, Mohammad Rezai, Loghman Hamzehpour, Hamzeh Chavi, Moshen Ghebraee e Qhasem Bashkool che sono stati condannati a morte da diversi tribunali dell’Iran per il solo e semplice fatto di sodomia, essere omosessuali.

Nemat Safavi è un ragazzo Iraniano di 19 o 20 anni. A 16 anni, ancora minorenne, fu incarcerato per sodomia. Un tribunale di Ardebil lo ha condannato all'impiccagione. Nemat, dichiarato "colpevole" di 'lavat' (rapporto sessuale tra due uomini) non è stato ancora informato della data precisa della sua esecuzione, ma secondo Human Rights Watch e Iranian Railroad for Queer Refugees potrebbe verificarsi da un momento all’altro. Sotto la legge iraniana il lavat è "punibile con la morte se entrambi i partner sono adulti e in pieno possesso delle loro facoltà mentali" – ciò è in conflitto non solo con l'età dei ragazzi al tempo del "crimine"– (come se se si potesse definire crimine il fatto di essere omosessuale!), ma anche con tutte le leggi internazionali che impediscono, in ogni circostanza, l'esecuzione di minorenni.

Nel 2008, il Deputy Attorney General dell'Iran annunciò che le autorità Iraniane avrebbero eliminato la pena di morte per i minorenni per tutti i crimini tranne l'omicidio, se il parlamento avesse approvato e l'Iran ha addirittura firmato due trattati internazionali per la protezione dei minori (la Convenzione Internazionale sui Diritti Civili e Politici e anche la Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia). Il Parlamento Europeo, le Nazioni Unite e il vincitore iraniano del premio nobel per la pace Shirin Ebadi stanno facendo pressione sulle autorità Iraniane per fermare le esecuzioni di minorima per il momento senza alcun successo.


CHE COSA PUOI FARE?

1. GIOVEDÌ PER NEMAT SAFAVI. PARTECIPA NEL GRUPPO D’APPOGGIO A NEMAT SAFAVI SUL FACEBOOK

Ogni Giovedì mandiamo in tilt le linee telefoniche delle ambasciate e consolati d'Iran in italia: Vogliamo sapere dov'è Nemat e cosa ne è stato di lui? Vi invitiamo a partecipare all'evento che si svolge ogni giovedì simultaneamente in Spagna, Sudamerica e alcuni altri paesi anglosassoni. Dobbiamo telefonare tra 9:00 e 14.00 p.m. all'ambasciata di Iran a Roma e comunicare la nostra protesta: facciamo collassare i telefoni. Vogliamo soltanto una risposta, informazioni, far conoscere questi casi.

L'iniziativa è stata accolta con favore dal gruppo
Ripudio il fascismo, il razzismo e l'omofobia che ha pertanto deciso di promuoverla.

Questi sono i numeri delle Ambasciate d’Iran a Roma, Berna e del Consolato Generale a Milano.

AMBASCIATA D'IRAN IN ITALIA:
Tel. 06.8632.8485, 06.8621.4478, 06.3294.294, 06.3294.295, 06.3630.7255
Fax. 06.8632.8492
E-mail: info@iranembassy.it

AMBASCIATA D’IRAN IN CITTÀ DEL VATICANO:
Roma – Città del Vaticano
Tel: 06.845.0443

CONSULATO GENERALE D’IRAN A MILANO:
Tel. 02.7200.1189

AMBASCIATA D’IRAN IN SVIZZERA / SWITZERLAND:
Tel. +41 31 3510 801 e +41 31 3510 802
Fax. +41 31 3510 801 e +41 31 3510 802
Email: ambassador@iranembassy.ch e consular@iranembassy.ch


2. POTETE ANCHE INVIARE UNA (O VARIE) E-MAIL E FAX, OPPURE UNA LETTERA POSTALE:

Egregio Sig. Ambasciatore,

Nemat Safavi di Ardebil è attualmente in attesa che il Tribunale d’Appello di Ardebil (dopo essere stata rifiuta la causa d'appello alla Corte Suprema dell'Iran) ratifichi la decisione del 2008 che lo condanna a morte per impiccagione, condanna emessa dal proprio Tribunale Provinciale di Ardabil. Nemat, nel 2006, è stato accusato dal tribunale di Ardebil di praticare la sodomia quando aveva solo 16 anni, è stato arrestato e tutt’ora rimane in prigione senza garanzie di sicurezza.

Nemat adesso ha 19 o 20 anni. Mehdi Pouran, di 17 anni, e altri 3 ragazzi (Hamid Taaghi, Ebrahim Hamidi e Mohammad Rezai), tutti di Tabriz, sono stati condannati a morte dopo essere stati incriminati nel maggio 2008 per aver avuto relazioni omosessuali anche se i quattro rgazzi hanno sempre negato quano loro addebbitato. Nonostante la mancanza di prove, il Tribunale Penale di Tabriz ha deciso il 20 luglio del 2008 di condannarli a morte.

L'elenco continua con Loghman Hamzehpour e Hamzeh Chavi condannati a morte per atti omosessuali nel febbraio 2008 nella città di Sardasht. Fino ad oggi, non si sa nulla di loro, e neanche di Moshen Ghebraee di Shiraz e Qhasem Bashkool di Ardebil, altri due ragazzi processati per "lavat-e iqabi" (sesso anale).

Tutto ciò succede nonostante il fatto che l'Iran abbia firmato due accordi internazionali con i quali si è impegnato per la salvaguardia dei minorenni.

L'eventuale esecuzione di Nemat Safavi rappresenterebbe una violazione della Convenzione Internazionale sui Diritti Civili e Politici e della Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia con le quali la Repubblica Islamica dell’Iran si è impegnata a tutelare e proteggere i minori e non condannare a morte chi, al momento dei fatti contestati come reato, fosse minorenne.

Per tutti questi motivi Le chiedo, come massimo rappresentante del suo Paese qui in Italia, che la Repubblica Islamica dell'Iran rispetti gli accordi che ha firmato e che, conseuntemente, riesamini le sentenze di Nemat Safavi, Mehdi Pouran e degli altri minori che si trovano nelle medesime condizioni.

Le sarei immensamente grato se mi informasse della situazione di queste persone, e Le pregherei gentilmente di impegnarsi personalmente in questa causa, chiedendo alle autorità competenti del suo paese, l’apertura di un'indagine completa, e che prenda in considerazione quanto previsto nella Dichiarazione universale dei diritti umani che non fa rienrare i fatti contetati ai giovani citati tra uelli considerabili come reati.

In attesa di Sue notizie, La prego di accettare i miei più cordiali saluti.

Questi sono gli indirizzi delle Ambasciate d’Iran a Roma, Berna e del Consolato Generale a Milano.
AMBASCIATA D'IRAN IN ITALIA:
Via Nomentana, 363
00162 Roma

AMBASCIATA D’IRAN IN CITTÀ DEL VATICANO:
Via Bruxelles 57
00198 Rome / Città del Vaticano

CONSULATO GENERALE D’IRAN A MILANO:
Piazza Diaz, No. 6
PO Box 20123
20123 Milan

AMBASCIATA D’IRAN IN SVIZZERA / SWITZERLAND:
Thunstrasse 68
3006 Bern

É possibile spedire fax gratis da questi siti: Myfax.com o Faxalo.it



3. INVIA QUESTA LETTERA IN INGLESE ALLE AUTORITTÀ IRANIANE COMPETENTI:

Dear _ _ _ _ _ _ _ _ _:

I write to express my grave concerns for the safety of Nemat Safavi, Mehdi Pouran and Moshen G., Hamid Taaghi, Ebrahim Hamidi y Mohammad Rezai, following reports that he has been sentenced to death allegedly due to homosexual activity. According to reports and world press coverage, Nemat Safavi, was arrested when he was only 16 years of age and charged with lavat. He has since been condemned to death by a court in Ardebil, in the northwest Azerbaijan region.

Nemat Safavi and the other boys, does not appear to have committed any of the crimes for which you stated Iran delivers the death penalty. I am aware that Iran continues to charge people with lavat, rape and also that other laws are used to justify the execution of homosexuals in Iran. I have grave concerns that your government continues to persecute the Iranian gay, lesbian and bisexual community and is, in fact, still executing people due to their homosexuality.

In addition to this, Nemat was reportedly 16 years of age at the time of his arrest and as such was still a minor. As you are aware, Iran has signed on to two conventions agreeing not to execute juvenile offenders. Executing Nemat would be a flagrant violation of both Article 6(5) of the International Covenant on Civil and Political Rights and the Convention on the Rights of the Child.

I ask that Iran live up to its commitments to its children and young people and immediately cease all executions of juvenile offenders.

I ask that Iran cease and desist from persecuting the gay, lesbian and bisexual community. I ask that you ensure that gays, lesbians and bisexuals living in Iran are not executed for their sexuality, are treated fairly by the police and justice system and that you take steps to ensure justice for all your citizens.

Finally I ask for an immediate stay of execution for Nemat Safavi, Mehdi Pouran, Moshen G., Hamid Taaghi, Ebrahim Hamidi y Mohammad Rezai and call for his immediate release from gaol.

I respectfully request that you consider these issues as a matter of urgency. I am not alone in my concerns for Nemat Safavi, Mehdi Pouran and the others, and the homosexual community in Iran and I ask that you act quickly to improve this situation.

In the name of Human Rights, please stop the executions of homosexuals and child.

Yours Sincerely, (il tuo nome qui)

E-MAIL E INDIRIZZI POSTALI DELLE AUTORITTÀ IRANIANE.

É possibile spedire fax gratis da questi siti: Myfax.com o Faxalo.it

1) PRESIDENT OF ISLAMIC REPUBLIC OF IRAN
MR. MAHMOUD AHMADINEJAD
E-mail: dr-ahmadinejad@president.ir
You can use this link of the
Presidential Web
Dear Mr. President / Egregio Sig. Presidente.

2) LEADER OF THE ISLAMIC REPUBLIC OF IRAN
AYATOLLAH SAYED ‘ALI KHAMENEI
The Office of the Supreme Leader
Ayatollah Sayed ‘Ali Khamenei, The Office of the Supreme Leader
Islamic Republic Street – End of Shahid Keshvar Doust Street
Tehran (Islamic Republic of Iran)
You can use
the website (English)
Your Excellency

3) HEAD OF THE JUDICIARY AYATOLLAH SADEGH LARIJANI
AYATOLLAH SADEGH LARIJANI
Howzeh Riyasat-e Qoveh Qazaiyeh (Office of the Head of the Judiciary)
Pasteur St., Vali Asr Ave., south of Serah-e Jomhouri
Tehran 1316814737 (Islamic Republic of Iran)
Email: info@dadiran.ir
Your Excellency

4) HEAD OF TEHRAN JUDICIARY
MR. ALI REZA AVAEI
Karimkhan Zand Avenue
Sana’i Avenue, Corner of Ally 17, No 152,
Tehran (Islamic Republic of Iran)
E-mail: avaei@Dadgostary-tehran.ir
Dear Mr. Avaei / Egregio Sig. Avaei.

5) DIRECTOR, HUMAN RIGHTS HEADQUARTERS OF THE ISLAMIC REPUBLIC OF IRAN
MR. MOHAMMAD JAVAD LARIJANI
Howzeh Riassat-e Ghoveh Ghazaiyeh
Pasteur St, Vali Asr Ave., south of
Serah-e Jomhuri, Tehran 1316814737
Islamic Republic of Iran
Fax: +98 21 3390 4986
E-mail: int_aff@judiciary.ir

--------------------------------------------------------------

Cerchiamo insieme di salvare Nemat, la sua giovinezza e il suo sogno di libertà. Vogliamo che l'Italia si impegni per salvare la vita di Nemat e degli altri ragazzi che come lui si trovano in una situazione disperata per l’unico fatto di amare un’altra persona del suo stesso sesso. Vogliamo che il nostro paese non resti inerme davanti a questa incivile efferatezza. Chi salva una vita, salva il mondo intero. Copia e passa questo messaggio e agisci.

Per altre informazione qui:
Nemat Safavi

5 Comentarios:

26 de noviembre de 2009, 13:38 Juan Carlos López dijo...

Unos jueves con pesto. Estupendo.

A este paso vamos a tener que dedicarnos sólo a esto.

En fin: la cosa se va moviendo como las ondas cunado lanzas una piedra al agua.

A ver si entre tutti montamos una buena.

Ciao.

26 de noviembre de 2009, 16:47 ANITA dijo...

Se hace eco cada vez mas fuerte y da la vuelta la noticia, me alegra.
He estado pachucha unos días y no pude venir antes Santi, sigo pendiente, paso poco rato por internet aún tengo molestias de la postura. Un abrazo

26 de noviembre de 2009, 17:26 rosscanaria dijo...

Hola Santi, aquí estoy otro jueves. Tu publicación hoy es en italiano, idioma que no tengo la suerte de hablar, pero más o menos he comprendido la esencia, apoyo a Nemat Safavi, parece que se está oendo muy alto, vamos a ver qué pasa, con tu permiso voy a copiar y pegar en el blog de Mercedes Mil
a "Lo que me sle del bolo", a ver si se hace eco esta mujer.
Un beso Santi y vivan todos los LGBT

27 de noviembre de 2009, 0:13 Santi dijo...

Sí hoy tocaba en italiano. Está la carta que retoqué del evento de fB en castellano y la traducción que hems hecho Bruno y yo en italiano y los enlaces y demás... Sí, aprece que allí se está animando y más que lo hará porque este post lo estoy pasando ya por ahí...

14 de junio de 2013, 14:04 Anónimo dijo...

Actiniacanumn xaikalitag Sydayhart [url=http://usillumaror.com]iziananatt[/url] UttekCaftdase http://gussannghor.com AlletleTeed