Kens, corto d'animazione gay


Versión italiana de este artículo y vídeo publicado en este weblog el 19 de enero de 2009: kens

La prima volta che ho visto questo video mi dono venuti i brividi. Si tratta di KENS, una breve animazione 3D scritta, diretta e prodotta da Pedro Pablo de la Llave. Mi è piaciuta molto.

Quando l'amore ti prende d’assalto, t’invade all’improvviso e questo è ricambiato, si pensa che nulla possa distruggerlo. Nemmeno tutti gli ostacoli del mondo messi insieme sarebbero sufficienti. KENS ci vuole trasmettere qualcosa di simile e ci porta ancora più in là, più lontani; quando improvvisamente ti rivedi nel passato, da adolescente, rivivendo il tuoi primi amori e delusioni, con tutte le difficoltà incontrate e vissute in tali esperienze e le scelte che ti aiutarono a superarle. Credetemi quando dico che i gay e le lesbiche sappiamo molto di tutto ciò, soprattutto se abbiamo avuto la "fortuna" di vivere la nostra sessualità pienamente sin dagli inizi della nostra adolescenza, quando la strada era tutta in salita e ancora più faticosa se inoltre si era considerati diversi...

Ma il video mi ha fatto anche guardare al presente,vedere gli ostacoli delle relazioni nell’ età adulta, con le loro difficoltà del vivere insieme e dei problemi di ogni giorno, e anche con le complicazioni derivanti dalle barriere sociali ... Cioè, tutti questi nuovi ostacoli che riesci a superare più facilmente quando la mano complice amata sostiene con forza la tua...



2 Comentarios:

22 de febrero de 2009, 18:47 Juan Carlos López dijo...

Una piccola meraviglia.

No sigo con el italiano porque no me da para mucho más.

Me pregunto dónde está el chico mientras pasan las horas y la madre sin rostro intenta simbólica e infructuosamente mutilar la unión de los dos muñequitos.

Tanto o más estremecedor que el despedazamiento y reencuentro final es el momento en que la señora vuelve a enlazar las figuras antes de coger el cuchillo.

23 de febrero de 2009, 2:12 ulisess37 dijo...

Realmente me emociono el relato, no podemos huir de nuestro destino, el destino de ser felices. besos desde la costa blanca